Un grave problema di cattivo design automobilistico: montanti del parabrezza sempre più grossi e ingombranti che impediscono di vedere ciclisti e pedoni a bordo strada

Il ciclista è nascosto dal montante e appare alla vista dell’automobilista troppo tardi per frenare. (Da un video di Tom Scott)

Le automobili, anche le più moderne, sono piene di problemi di sicurezza a cui si pone rimedio con vari sistemi e dispositivi: le cinture per non volare fuori dall’abitacolo in caso di impatto, l’airbag per non fracassarsi il cranio contro il cruscotto, componenti collassabili per assorbire gli impatti, sistema frenante abs per soccorrere l’automobilista inesperto o imprudente, eccetera.

Nella ricerca della massima sicurezza, i montanti di parabrezza e finestrini sono diventati sempre più robusti per resistere a capriole e cappottamenti del veicolo. I parabrezza avvolgenti sono stati abbandonati sia per motivi di costo, sia per rendere più robusto l’abitacolo.

Ridurre il pericolo in caso di cappottamento ha però comportato l’aumento del rischio per ciclisti negli incroci (come dimostrato dal filmato inglese più sotto) e anche il rischio di temporanea invisibilità per i ciclisti solitari a bordo strada e per i pedoni che si apprestano ad attraversare o hanno appena iniziato ad attraversare la strada, oppure che camminano al margine di una strada senza marciapiedi.

In pratica, oltre ad avere punti ciechi posteriori e laterali, ci sono due pericolosi punti ciechi proprio davanti agli occhi del guidatore: i montanti del parabrezza!

Questo è cattivo design che dimostra che, dopo 130 anni di storia, l’automobile è ancora piena di difetti e problemi: inquinamento (ridotto ma non eliminato), pericolo per automobilisti e passeggeri (diminuito ma non eliminato), pericolo per pedoni e ciclisti (con tendenza ad aumentare), ingombro volumetrico (aumentato e peggiorato).

Qui una serie di orrori ed errori di design, progettazione automobilistica e comportamenti alla guida, mai corretti dall’industria dell’auto:

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Automobilisti pericoli pubblici, Ciclismo urbano, Design automobilistico e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un grave problema di cattivo design automobilistico: montanti del parabrezza sempre più grossi e ingombranti che impediscono di vedere ciclisti e pedoni a bordo strada

  1. massimo ha detto:

    In effetti il cattivo design si può correggere con un buon design, in almeno 3 modi:
    1) cambiare la geometria dei montanti orientando lo spessore maggiore in senso longitudinale anziché trasversale rispetto al punto di vista del conducente, minimizzando i punti ciechi.
    2) In alternativa, considerata la ormai universale dimestichezza agli schermi e alla realtà virtuale, dotare i conducenti di dispositivi tipo google glass che rilevino tramite telecamere anche i punti ciechi e li integrino alla visione reale
    3) inserire uno schermone stile enterprise al posto del parabrezza

    in ogni caso la guida autonoma ci salverà da tutti i distratti e kamikaze che popolano le ns. strade…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...